TREKKING: domenica 23/4 Trasimeno – Martedì 25/4 Saline-Volterra (ex ferrovia)

Vi ricordiamo i prossimi Trekking di Domenica 23 e Martedi 25 Aprile

Domenica 23 Aprile
Il lago Trasimeno e l’Isola Maggiore
Trasferta in Umbria in riva al Lago Trasimeno per una camminata da Tuoro a Passignano, su dolci colline, fra olivi e ginestre. Poi trasferimento in traghetto all’Isola Maggiore per una breve visita.
Per le caratteristiche dell’escursione si rende necessario prenotare entro giovedì 20/4.
Maggiori dettagli, prenotazioni ed altre informazioni: clicca qui.

004

Martedì 25 Aprile                                                                      Da Saline a Volterra, sul tracciato della vecchia ferrovia
Un bellissimo percorso sulle tracce di un sogno impensabile che diventò realtà nel secolo scorso.
Si parte dai 70 metri di Saline per arrivare dolcemente ai circa 500 di Volterra e poi il ritorno attraverso colline coltivate che ricordano le Crete Senesi.
Partecipazione aperta a soci e non soci: per saperne di più.
In collaborazione con Decathlon di Colle Val D’Elsa, con consegna pacco gara ai partecipanti.

trasimeno 4

Una sosta per Pasqua e poi riprendiamo con due Trekking

girografando buona pasqua 300Ci prendiamo una breve pausa, lasciamo passare la Pasqua, ma riprendiamo subito con due Trekking molto ravvicinati:
Domenica 23  e  Martedì 25 Aprile
.                                       (vedi sotto)

 

 

 

 

Domenica 23 Aprile
Il lago Trasimeno e l’Isola Maggiore
Trasferta in Umbria in riva al Lago Trasimeno per una camminata da Tuoro a Passignano, su dolci colline, fra olivi e ginestre. Poi trasferimento in traghetto all’Isola Maggiore per una breve visita.
Partecipazione, prenotazioni ed altre informazioni: clicca qui.

Isola maggiore più


Martedì 25 Aprile

Da Saline a Volterra, sul tracciato della vecchia ferrovia
Un bellissimo percorso sulle tracce di un sogno impensabile che diventò realtà nel secolo scorso.
Si parte dai 70 metri di Saline per arrivare dolcemente ai circa 500 di Volterra e poi il ritorno attraverso colline coltivate che ricordano le Crete Senesi. Per saperne di più.
In collaborazione con Decathlon di Colle Val D’Elsa.

004

Domenica 12/4: Trekking sul tracciato della vecchia ferrovia Saline – Volterra

Domenica 12 aprile ci attende una bella escursione, non solo dal punto di vista paesaggistico, ma soprattutto per l’interessante aspetto storico che riveste, motivo in più per partecipare al

Trekking sul tracciato della vecchia ferrovia Saline – Volterra.

Il percorso, tranne un breve tratto,  è ben conservato e si snoda lungo la massicciata del tracciato “originale”.
Si inizia a camminare calpestando i vecchi binari e le traversine in ferro. Dopo una prima parte pianeggiante, il percorso inizia a salire, ma non presenta difficoltà di rilievo. Saliremo con calma fino alla vecchia stazione di Volterra camminando in mezzo ad un paesaggio che saprà ripagarci della fatica.
Per il ritorno invece attraverseremo le dolci colline della campagna volterrana, passando nei pressi delle vecchie Moie e in prossimità degli stabilimenti dove ancora viene lavorato il sale.
Clicca qui per tutte le informazioni.
Partecipazione riservata ai Soci. Chi ancora non è associato potrà farlo la mattina stessa arrivando all’appuntamento con 10′ d’anticipo. Tesseramento 2014/15

ingresso-volterra

Trekking alla Riserva di Montenero Domenica 9 novembre

Domenica 9 Novembre il calendario del Trekking ci porta nella Riserva Naturale di Montenero, in Val d’Era, tra Volterra e San Gimignano. Forse la riserva più piccola dell’Alta Val di Cecina, ma ricca di testimonianze storiche e paesaggistiche, ricoperta di folti boschi e con aspri speroni di roccia.
Un percorso ad anello abbastanta breve (circa 8 km.) con dislivelli di circa 200 mt.
Lungo l’itinerario incontreremo punti panoramici come il “Dente del Montenero“, dal quale sarà possibile ammirare l’intera vallata del torrente Strolla, la cui azione erosiva delle sue acque sulle dure rocce basaltiche ha scavato nel corso dei millenni profonde gole e una serie di cascate, tra cui una con un salto di circa 30 metri.
Sosteremo alla Pieve della Nera: un tempo centro molto vitale e punto cruciale per il trasporto del sale che costituiva un ricco traffico proveniente dalle “moie” della Val di Cecina e diretto verso la Val d’Elsa e Firenze. Una leggera deviazione e ci imbattiamo nei resti del Castello della Nera: solo pochi ruderi in pietra calcarea, dove si scorge appena il profilo della cinta muraria e i resti di una cisterna per l’acqua, semicoperta dalla vegetazione. Informazioni per partecipare, clicca qui.

Sperone Montenero