Trekking

Stagione 2021-22 (aggiornamento Aprile 2022)

La nuova stagione 2021-22 iniziata ad Ottobre è stata finora portata avanti con programmi trimestrali dovuti all’incertezza della situazione sanitaria. Ad Aprile è stato  stilato il nuovo Calendario Aprile-Giugno’22. Per consultare/scaricare, clicca: calendario in formato PDF

🔴 Aggiornamento Aprile 2022 –  Con la fine del periodo di emergenza sanitaria sono venute meno alcune regole finora adottate e dalla prossima escursione del 24 Aprile per partecipare non sarà necessario essere in possesso del Green Pass rafforzato e non verrà richiesta l’autocertificazione.
Per ora manteniamo il numero limitato a 40 partecipanti e l’iscrizione obbligatoria. Manteniamo anche alcune precauzioni come indossare la mascherina quando si creano momenti di assembramento (es:. al punto di ritrovo e durante eventuali incontri con altre persone/gruppi lungo il percorso e in tutte quelle occasioni dettate dal buon senso).

🟢 INFORMAZIONI E MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE 🟢

ISCRIZIONE OBBLIGATORIAPer partecipare seguire le indicazioni riportate di seguito.
—Trattandosi di escursioni a numero chiuso è necessario iscriversi nei tempi indicati.
Per farlo inviate una mail entro il giorno indicato (solitamente entro il giovedì precedente l’escursione) a girografando@gmail.com , indicando nome e cognome del partecipante/richiedente (al massimo due persone per mail).
Vi risponderemo confermando o meno in base alla disponibilità di posti.

📌PUNTO di RITROVO. Il punto di ritrovo coinciderà, quasi sempre, con il punto di partenza della camminata. In caso diverso forniremo indicazioni appropriate

📌NUOVI SOCI e/o RINNOVO. A chi deve associarsi o rinnovare l’associazione invieremo il modulo di Iscrizione stagione 2021-22 da stampare e consegnare completamente riempito la mattina stessa prima dell’inizio dell’escursione in modo da sveltire e facilitare le operazioni al punto di ritrovo. Clicca per scaricare e precompilare il modulo tesseramento 2021/22. 

NOTA. Le escursioni programmate per la stagione 2021-22 sono – per ora – a giornata intera (ritrovo al mattino e termine nel pomeriggio/tardo pomeriggio). In seguito, se sarà possibile, oltre a quelle a giornata intera, vorremmo proporne anche alcune da mezza giornata – (Mattina: 08:00 – 13:00 circa e/o pomeriggio: 14:00 – 18:00 circa). Faremo sapere.
Le escursioni a giornata intera prevedono la partecipazione massima di 40 persone , quelle da mezza giornata 30 persone

Accanto alle date e alle destinazioni trovate anche l’indicazione della difficoltà (trovate qui la spiegazione dei simboli).
Vi ricordiamo che il il calendario può essere soggetto a variazioni (leggi qui).

Per informazioni sui  TREKKING Brevi vedi la pagina Trekking Brevi.


CALENDARIO DEI TREKKING 2021/2022

Scarica il calendario in formato PDF
(il calendario può essere soggetto a variazioni quindi ricorda di verificare sempre sul sito)

QUANDODOVEDIFFICOLTA'
03/10/2021Anello di Lecceto con sosta pranzo in area pic-nic E
17/10/2021Val d’Era: Laiatico, la Rocca di Pietracassia e il Teatro del Silenzio E
31/10/2021I Mulini della Val di Merse e della Ricausa e “Castiglion che Dio sol sa” E
21/11/2021Valdorcia: da Chiusure a S.Giovanni D’Asso e Sagra del Tartufo E
12/12/2021Le Balze del Valdarno e il sentiero dell’Acqua Zolfina E
19/12/2021Trekking (sub)urbano a Volterra E
30/01/2022Crete Senesi: Suvignano e il paesaggio invernale delle Crete E
13/02/2022Il Mare d’inverno: da Marina di Cecina a Marina di Bibbona lungo i Tomboli E
27/02/2022Colline Metallifere: l’anello dell’Abbazia di San Galgano E
13/03/2022Riserva Naturale di Castelvecchio e il Poggio del Comune di
San Gimignano
E
27/03/2022Riserva Naturale di Berignone e la Foresta di Tatti E
10/04/2022Anello della Grancia: Serre di Rapolano e dintorni E
24/04/2022Da Monteroni a Siena sulla via Francigena (con trasporto in Treno) E
08/05/2022Valdera: Peccioli e l’anello dei Giganti E
22/05/2022Crete Senesi: percorso dei vecchi poderi E
05/06/2022Appennino Tosco-Emiliano: il Monte Gennaio E
19/06/2022Pitigliano e le vie Cave E
  • Le escursioni sono riservate ai soci e sono gratuite, salvo dove vi siano da pagare biglietti d’ingresso, guide o (in prospettiva futura) mezzi di trasporto noleggiati. In questo caso il costo verrà indicato nel programma.
  • Non è richiesta iscrizione preventiva, sarà sufficiente presentarsi all’ora indicata ad un punto di ritrovo.
    Fino a nuove disposizioni è necessaria la prenotazione e i gruppi avranno dimensioni limitate. Il ritrovo, per quanto possibile, sarà ad inizio percorso.
    Nel caso fosse necessario un punto di ritrovo intermedio, questo dovrà essere raggiunto dai partecipanti con i propri mezzi e da lì
    proseguiremo insieme per raggiungere il punto di inizio percorso. Sarà possibile associarsi anche la mattina prima della partenza (arrivando un po’ prima della partenza).
  • La programmazione di un’attività come il trekking è ovviamente soggetta a diverse incognite, prima tra tutte quella meteorologica, e comporta un po’ di lavoro per la scelta dei percorsi con un certo anticipo e la sistemazione di altri dettagli pratici (spostamenti, permessi, accompagnatori, copertura assicurativa etc..). Per questo motivo il programma non può mai considerarsi del tutto definitivo. Ovviamente qualunque tipo di modifica apportata alle attività programmate verrà tempestivamente segnalata su questo sito.
  • Un’altra incognita di cui tener conto è il maltempo o cause di forza maggiore, tali da annullare l’escursione. In questi casi l’eventuale annullamento verrà segnalato su questo sito appena possibile e fino a poco prima della partenza (nell’incertezza del tempo conviene dare un’occhiata al sito anche la mattina prima di partire), rinviando l’appuntamento alla domenica successiva, se possibile. Comunque vi invitiamo a controllare il programma dell’escursione specifica e le eventuali variazioni apportate.Se l’annullamento dovesse essere deciso nelle ultime 24 ore il responsabile sarà comunque presente al punto di ritrovo per avvertire chi dovesse presentarsi.

TIPOLOGIE DELLE ESCURSIONI

  • T Turistico Itinerario su stradine o mulattiere ben tracciate.
  • E Escursionistico Itinerario su sentieri o tracce di sentiero ben visibili, normalmente con segnalazioni. Può avere tratti ripidi; i tratti esposti sono di norma o protetti, o attrezzati. Può prevedere facili passaggi in roccia, non esposti e che comunque non richiedono conoscenze alpinistiche specifiche.
  • EE Escursionisti Esperti Itinerario generalmente segnalato, ma che richiede capacità di muoversi su terreni particolari, quali tratti su terreno impervio o infido, tratti rocciosi con lievi difficoltà tecniche, tratti non segnalati, etc.


Anello di Lecceto con sosta pranzo in area pic-nic  3 Ottobre 2021

E’ NECESSARIA L’ISCRIZIONE: causa limitazioni per emergenza sanitaria, possiamo accettare solo un numero limitato di partecipanti (40 pax), quindi sarà necessario iscriversi fino a giovedì 30/9, salvo chiusura anticipata per raggiunto limite partecipanti.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è IMG_20210909_090242-1024x461.jpg

Riprendiamo le nostre camminate e la prima escursione in Calendario è nella Montagnola Senese: zona Eremo di Lecceto-San Leonardo al Lago.
Una camminata per rimettersi in “moto”, un anello che attraverso strade e sentieri ci mostra paesaggi suggestivi e scorci panoramici che spaziano sulla Montagnola.
Il percorso non è molto lungo e non è difficile, solo qualche saliscendi tipico del territorio. 
La camminata ci impegnerà per la sola mattinata in modo che al termine del percorso (verso le 12,30 circa) potremo approfittare di una zona pic-nic con due grandi bracieri da utilizzare per arrostire una salsiccia o qualcos’altro a nostro piacimento.

Per informazioni: Loris 3343384342
tesseramento: Attenzione! chi ancora dovesse sottoscrivere la nuova tessera annuale 2021-22, al fine di agevolare le operazioni, è invitato a stampare il modulo di tesseramento e consegnarlo completamente riempito prima dell’inizio dell’escursione la mattina stessa.
ritrovo: ore 8,00 – Loc. Il Ceppo (sulla cassia tra Monteriggioni e Siena), parcheggio dietro il ristorante. Per raggiungere il punto di ritrovo Vedi qui.
NotaIn questa occasione facciamo un ritrovo preventivo – che ognuno dovrà raggiungere per proprio conto –  dal quale proseguiremo verso il punto di partenza dell’escursione.
in caso di annullamento: l’eventuale annullamento per maltempo o altre cause di forza maggiore verrà comunicato (anche a ridosso della partenza) su questo sito.
inizio itinerario: presso area pic-nic in zona Lecceto
fine itinerario: stesso luogo (itinerario ad anello)
durata escursione: circa 3 ore e 30′ senza le soste per circa 9 km, con 300 mt. di dislivelli.
La camminata si svolge sono al mattino e dovrebbe terminare intorno le 12,30.Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è IMG_20210909_091724-1024x461.jpg
pranzo: al sacco (provvedere in proprio) in area pic-nic con due grandi bracieri, dove sarà possibile cuocere cibarie a piacimento. Sul posto ci sono alcune grosse pietre che fungono da appoggio, ma per chi ne dispone si consiglia portare tavolini e sedie.
note: obbligatori scarponcini da trekking, vestiario adeguato. Utili i bastoncini, per chi li usa. Il percorso non presenta particolari difficoltà. Consigliata buona scorta d’acqua … e vino per pranzo.
Non è consentita la partecipazione ai minori, neanche se accompagnati.

!!!  Fate attenzione agli AGGIORNAMENTI –
Con l’approssimarsi dell’evento vi consigliamo di dare un’occhiata al ns. sito (scheda e pagina iniziale) per controllare se sono intervenute variazioni di programma.

IMPORTANTE
Non è consentita la partecipazione ai minori neanche se accompagnati.

Consulta il regolamento completo per le escursioni oppure scaricalo in formato PDF
Consulta il regolamento escursioni in fase Covid19 oppure scaricalo in formato PDF
Scarica il modulo per l’Autocertificazione.


Val d’Era: Lajatico, la Rocca di Pietracassia e il Teatro del Silenzio  17 Ottobre 2021
——  ATTENZIONE – Vedi sotto la variazione del ritrovo.

E’ NECESSARIA L’ISCRIZIONE: causa limitazioni per emergenza sanitaria, possiamo accettare solo un numero limitato di partecipanti (40 pax), quindi sarà necessario iscriversi entro giovedì14/10, salvo chiusura anticipata per raggiunto limite partecipanti.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Rocca-Pietracassia-modificata.jpg

Il paese di Lajatico gira tutto intorno alla figura del cantante lirico Bocelli. Tutto ci parla e ci racconta di lui. Ci ritroviamo al parcheggio antistante l’ingresso del Teatro del Silenzio (poco fuori il paese): uno spazio artistico in cui hanno luogo, specialmente nel periodo estivo, innumerevoli rappresentazioni teatrali e canore di notevole livello internazionale. E da qui inizia la nostra camminata discendendo verso valle per poi risalire alcuni rilievi collinari.
A circa 4 km dalla Rocca di Pietracassia inizia una lunga salita che ci porterà a salire i trecento metri di dislivello portandoci ai piedi delle mura di questa antica struttura difensiva. Del castello, eretto all’inizio dell’anno 1000, restano oggi solo alcuni dei possenti muri perimetrali, ma da questa posizione riusciremo a vedere e godere di un bellissimo panorama su tutta la Val d’Era ed oltre, fino al mare. Potremo vedere Volterra e le sue bellissime Balze, ma anche altre zone. Dopo una sosta per riprendere fiato e rifocillarci, riprendiamo il cammino verso Lajatico, ritornando al punto di partenza.

—-  Scheda aggiornata dopo la ricognizione effettuata domenica 10/10
Vedi ritrovo

Per informazioni: Federico 3393873633  –    Loris 3343384342
tesseramento: Attenzione! chi ancora dovesse sottoscrivere la nuova tessera annuale 2021-22, al fine di agevolare le operazioni, è invitato a stampare il modulo di tesseramento e consegnarlo completamente riempito prima dell’inizio dell’escursione la mattina stessa.
aggiornamento ritrovo: ore 9,00 – Lajatico, Teatro del Silenzio, parcheggio davanti all’ingresso principale – Clicca qui per vedere la posizione
in caso di annullamento: l’eventuale annullamento per maltempo o altre cause di forza maggiore verrà comunicato (anche a ridosso della partenza) su questo sito.
inizio e fine itinerario: Lajatico, Teatro del Silenzio.
durata escursione: circa 5 ore e 30’, senza le soste per circa 17,5 km, con 600 mt. di dislivelli totali.
pranzo: al sacco (provvedere in proprio).
note: obbligatori scarponcini da trekking, vestiario adeguato. Utili i bastoncini, per chi li usa. Il percorso è su strade bianche e in parte su tratti di asfalto e non presenta particolari difficoltà. Salite: naturalmente ce ne sono, ma non particolarmente gravose. In caso di forti pioggie nei giorni precedenti potremo incontrare qualche zona fangosa (caratteristiche del terreno piuttosto simile alle Crete senesi). Consigliata buona scorta d’acqua.
Non è consentita la partecipazione ai minori neanche se accompagnati.

!!!  Fate attenzione agli AGGIORNAMENTI  !!!
Con l’approssimarsi dell’evento vi consigliamo di dare un’occhiata al ns. sito (scheda e pagina iniziale) per controllare se sono intervenute variazioni di programma.

Consulta il regolamento completo per le escursioni oppure scaricalo in formato PDF
Consulta il regolamento escursioni in fase Covid19 oppure scaricalo in formato PDF
Scarica il modulo per l’Autocertificazione.


I Mulini della Val di Merse e Ricausa e “Castiglion che Dio sol sa”  31 Ottobre 2021

ESCURSIONE CONFERMATA
I siti più affidabili di previsioni meteo non prevedono pioggia fino alla tarda serata di domenica 31 o addirittura la escludono fino al giorno dopo.

NECESSARIA L’ISCRIZIONE: causa limitazioni per emergenza sanitaria, la partecipazione è limitata a 40 partecipanti, quindi sarà necessario iscriversi entro giovedì 28/10 salvo chiusura anticipata per raggiunto limite partecipanti.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Mulini-Merse-Ricausa-14.jpg

Un’escursione all’interno della Riserva Naturale dell’Alto Merse, sulla via che collegava i vecchi mulini per la macinatura del grano e altri cereali. Si cammina nella valle del fiume Merse e del torrente Ricausa accanto a tomboli e cascatelle e dove, grazie alla grande quantità di acqua sempre disponibile, erano costruiti i mulini tra i più importanti del contado senese. Sorvegliati da Castiglion Balzetti, più conosciuto come “Castiglion che Dio sol sà” per la sua posizione solitaria, fortilizio della Repubblica Senese del 1200 circa, e meta successiva della nostra escursione. Da qui, con un sentiero panoramico sulla valle del Merse, arriviamo ai viali di cipressi di Montestigliano, storica fattoria con un bel punto di affaccio verso Siena.

per informazioni e comunicazioni: Loris (3343384342) Enea (3284251949)
tesseramento: Attenzione! chi ancora deve sottoscrivere la tessera annuale per la stagione 2021-22, al fine di agevolare le operazioni, è invitato a stampare il modulo di tesseramento e consegnarlo completamente riempito prima dell’inizio dell’escursione la mattina stessa.
ritrovo: ore 9,00 a Brenna (Rosia) parcheggio in fondo al paese, sulla destra dietro al ristorante Vecchio Tinaio. Vedi qui
in caso di annullamento: l’eventuale annullamento per maltempo o altre cause di forza maggiore verrà comunicato (anche a ridosso della partenza) su questo sito.
inizio e fine itinerario: Brenna (percorso ad anello)Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è MuliniMerse27-2015.jpg
dati tecnici: 13 km per circa 4 ore più le soste. Dislivello 450 m. salita/discesa
pranzo:
al sacco, provvedere in proprio.
note:
abbigliamento adeguato per la stagione autunnale. Utili i bastoncini. Consigliati scarponi alti (presenza di fango in alcuni tratti) con suola ben marcata (alcuni sentieri con fondo pietroso). Buona scorta d’acqua.

Non è consentita la partecipazione ai minori neanche se accompagnati.

!!!  Fate attenzione agli AGGIORNAMENTI  !!!
Con l’approssimarsi dell’evento vi consigliamo di dare un’occhiata al ns. sito (scheda e pagina iniziale) per controllare se sono intervenute variazioni di programma.

Consulta il regolamento completo per le escursioni oppure scaricalo in formato PDF
Consulta il regolamento escursioni in fase Covid19 oppure scaricalo in formato PDF
Scarica il modulo per l’Autocertificazione.


Valdorcia: da Chiusure a S.Giovanni D’Asso e Sagra del Tartufo 14 Novembre 2021
RINVIATA a Domenica 21 Novembre (c’è ancora la Sagra del Tartufo)

Attenzione – Coloro che si erano prenotati hanno la precedenza per partecipare all’escursione di domenica 21/11, ma chiediamo di confermare o meno la loro presenza (via mail a: girografando@gmail.com ) entro martedì 16/11.

NECESSARIA L’ISCRIZIONE: causa limitazioni per emergenza sanitaria, la partecipazione è limitata a 40 partecipanti, quindi sarà necessario iscriversi fino a giovedì 18 Novembre salvo chiusura anticipata per raggiunto limite partecipanti.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Chiusure1.jpg

La storia ci dice che nel XII secolo Chiusure era un castello degli Scialenghi, da questi sottoposto alla sovranità senese, per poi diventare castello di frontiera nel 1265. Da qui partiremo per la nostra escursione percorrendo la strada di crinale che si affaccia su tutta la zona dei calanchi, tipico fenomeno erosivo delle crete insieme alle biancane. Dopo gli affacci panoramici sulla Val d’Orcia arriviamo a San Giovanni d’Asso in occasione della Sagra del Tartufo, ma prima faremo una visita al Bosco della Ragnaia.
E’ un parco boschivo e giardino creato dall’artista americano Sheppard Craige e, anche se alcune parti sembrano antiche, il Bosco è un’opera contemporanea che ha avuto inizio nel 1996 e continua tuttora. Sotto alte querce si trovano opere strane con molte iscrizioni, alcune familiari, altre enigmatiche, mentre altre ancora esprimono un senso capriccioso di Sheppard. Tra le costruzioni degne di nota vi sono: l’Altare dello Scetticismo, il Centro dell’Universo, e un Oracolo di Te Stesso. Il Bosco non offre un senso, ma è, al contrario, aperto a tutte le interpretazioni: lasciatevi andare a questo luogo magico.
Dopo la visita chi vuole potrà fare pranzo alla Sagra e nel pomeriggio rientreremo per lo stesso percorso. Se aperta visiteremo la bella chiesetta di San Pietro in Villore con l’insolita cripta.
Arrivati nuovamente a Chiusure si può assistere al tramonto dal terrazzo in cima al paese, dove il panorama nei giorni senza foschia è fantastico: dalla Val d’Orcia al Monte Amiata, le Colline Metallifere e anche il profilo di Siena.

per informazioni e comunicazioni: Loris (3343384342) Enea (3284251949)
tesseramento: Attenzione! chi ancora deve sottoscrivere la tessera annuale per la stagione 2021-22, al fine di agevolare le operazioni, è invitato a stampare il modulo di tesseramento e consegnarlo completamente riempito prima dell’inizio dell’escursione la mattina stessa.
ritrovo: ore 9,30 a Chiusure, parcheggio Agriturismo Monte Oliveto Maggiore, via delle Piazze. Clicca qui per vedere la posizione.
in caso di annullamento: l’eventuale annullamento per maltempo o altre cause di forza maggiore verrà comunicato (anche a ridosso della partenza) su questo sito.
inizio e fine itinerario: Chiusure (vedi sopra)
dati tecnici: 12 km. per circa 4 h più le soste. Dislivello 250 m salita/discesa
pranzo: al sacco (provvedere in proprio) oppure, chi vorrà approfittare della Sagra del Tartufo troverà varie soluzioni con scelta di prezzi per la sosta pranzo: dai banchetti con cibo di strada agli stand/chioschi con degustazioni dedicate al tartufo. Maggiori informazioni in prossimità dell’evento. Per partecipare agli eventi della Sagra è richiesto il Green Pass.
note: è permesso portare cani, ma tenuti al guinzaglio. In caso di pioggia nel giorni precedenti obbligatori scarponi alti con suola ben scolpita. L’ingresso al Bosco è gratuito.
Non è consentita la partecipazione ai minori neanche se accompagnati.

Consulta il regolamento completo per le escursioni oppure scaricalo in formato PDF
Consulta il regolamento escursioni in fase Covid19 oppure scaricalo in formato PDF
Scarica il modulo per l’Autocertificazione.


Le Balze del Valdarno e il sentiero dell’Acqua Zolfina 5 Dicembre 2021
RINVIATA a Domenica 12 Dicembre

NECESSARIA L’ISCRIZIONE
Chi si era già prenotato ha la precedenza e chiediamo di confermare o no la partecipazione (via mail a: girografando@gmail.com) entro martedì 7.12.
Come capita in queste occasioni, ci saranno (ci sono!) rinunce, pertanto chi volesse partecipare si affretti ad inviare la richiesta e vi faremo sapere appena possibile.
Prenotazione obbligatoria
via mail a girografando@gmail.com entro giovedì 9/12.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Balze-Valdarno-06.jpg

Le Balze del Valdarno, dette anche “Smotte” e alte fino a un centinaio di metri, sono dei rilievi di detriti stratificati composti da sabbia, argilla, ciottoli e ghiaia. Si sono formati per il fenomeno dell’erosione, dovuto al prosciugamento del lago che ricopriva la zona due milioni di anni fa, e nel corso dei millenni, sono stati rimodellati dagli agenti atmosferici.
Situati nella zona a metà strada tra Firenze ed Arezzo, sono l’elemento paesaggistico più caratteristico del Valdarno Superiore. Anche Leonardo da Vinci si accorse della loro particolarità, come testimoniano alcuni suoi manoscritti contenuti nel Codice Hammer. Si suppone anche che siano raffigurate nello sfondo della Gioconda e in altre sue opere.
Il nostro anello, facile, di appena 8 km con 400 m di dislivello sal/disc. permette di vederle da diversi punti di vista, compreso dall’alto dal paese di Piantravigne, dove arriviamo con una deviazione, prima di entrare nel sentiero dell’Acqua Zolfina, cosi chiamato per la presenza di una sorgente sulfurea. Piantravigne è citato anche nella Divina Commedia di Dante per il tradimento di Carlino de Pazzi, che vendette il castello per 4000 fiorini d’oro ai fiorentini. Alla fine del percorso, se aperta visiteremo l’Abbazia di Soffena. La chiesa, risalente all’anno 1076, è stata completamente modificata in stile vallombrosano tra il XIII e il XIV secolo.

per informazioni e comunicazioni: Loris (3343384342) – Enea (3284251949)
tesseramento: Attenzione! chi ancora deve sottoscrivere la tessera annuale per la stagione 2021-22, al fine di agevolare le operazioni, è invitato a stampare il modulo di tesseramento e consegnarlo completamente riempito prima dell’inizio dell’escursione la mattina stessa.
ritrovo: ore 9,45 a Castelfranco di Sopra (parcheggio del Cimitero).Vedi qui
NOTA
– In caso di opportunità, potremmo anticipare il ritrovo di una mezz’ora (max) e, la eventuale decisione sarà comunicata per tempo ai partecipanti.
in caso di annullamento: l’eventuale annullamento per maltempo o altre cause di forza maggiore verrà comunicato (anche a ridosso della partenza) su questo sito.
inizio e fine itinerario: Castelfranco di Sopra
dati tecnici: 9 km. per circa 3 h, più le soste. Dislivello 400 m salita/discesa
pranzo: al sacco (provvedere in proprio)
note: in prossimità dell’evento, come al solito, valuteremo condizioni meteo ed eventuali altre informazioni utili che comunicheremo sulla nostra pagina web.
Non è consentita la partecipazione ai minori neanche se accompagnati.

Consulta il regolamento completo per le escursioni oppure scaricalo in formato PDF
Consulta il regolamento escursioni in fase Covid19 oppure scaricalo in formato PDF
Scarica il modulo per l’Autocertificazione.


Trekking (sub)urbano a Volterra  19 Dicembre 2021

NECESSARIA L’ISCRIZIONE: causa limitazioni per emergenza sanitaria, la partecipazione è limitata a 40 partecipanti, quindi sarà necessario iscriversi fino a giovedì 16/12 salvo chiusura anticipata per raggiunto limite partecipanti.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è IMG_20211128_104638-1024x461.jpg

Perché Trekking (sub)urbano ?… perché non sarà solo un percorso all’interno della città, ma piuttosto una bella camminata anche extra urbana, nella periferia e in luoghi appena fuori che visiteremo e, dove non sarà possibile, daremo almeno uno sguardo.
Le Balze, l’anfiteatro Romano “che non c’era”, le tombe dei Marmini, il Masso di Mandringa, ma anche l’immediata periferia, già campagna e luogo di immensi panorami.
Volterra, situata su un “poggio”, domina tutta l’area circostante e quindi i panorami sono ripetuti: in ogni punto della città si ha una visione a perdita d’occhio e, se indoviniamo una giornata adatta, ci sarà da sbizzarrirsi.
Nella seconda parte della camminata ci addentreremo nella città, ma senza trascurare gli aspetti caratteristici che ci circondano: le Mura Etrusche e quelle Romane, le Fonti e le Porte, daremo un’occhiata alla Fortezza Medicea, al Parco sorto sugli scavi dell’Acropoli Etrusca, ecc … insomma un invito per un giro di Volterra diverso dal solito.

per informazioni e comunicazioni: Loris (3343384342) e Federico (3393873633)
tesseramento: Attenzione! chi ancora deve sottoscrivere la tessera annuale per la stagione 2021-22, al fine di agevolare le operazioni, è invitato a stampare il modulo di tesseramento e consegnarlo completamente riempito prima dell’inizio dell’escursione la mattina stessa.
ritrovo: ore 9,30 a Volterra al Parcheggio “Docciola”. Clicca qui
in caso di annullamento: l’eventuale annullamento per maltempo o altre cause di forza maggiore verrà comunicato (anche a ridosso della partenza) su questo sito.
inizio e fine itinerario: Parcheggio “Docciola” (percorso ad anello)
dati tecnici: 12 km circa per 4 ore, più le soste. Dislivello 450 m salita/discesa
pranzo: al sacco (provvedere in proprio)
note: in prossimità dell’evento, come al solito, valuteremo condizioni meteo ed eventuali altre informazioni utili che comunicheremo sulla nostra pagina web.
Non è consentita la partecipazione ai minori neanche se accompagnati.

Consulta il regolamento completo per le escursioni oppure scaricalo in formato PDF
Consulta il regolamento escursioni in fase Covid19 oppure scaricalo in formato PDF
Scarica il modulo per l’Autocertificazione.


Crete Senesi: Suvignano e il paesaggio invernale delle Crete  30 Gennaio 2022
ESCURSIONE CONFERMATA

NECESSARIA L’ISCRIZIONE: causa limitazioni per emergenza sanitaria, la partecipazione è limitata a 40 partecipanti, quindi sarà necessario iscriversi, entro giovedì 27 gennaio salvo chiusura anticipata per raggiunto limite partecipanti.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è CreteAutunno1-1024x683.jpg

Grigio, Terra di Siena e Verde sono i colori delle Crete invernali, con qualche striscia più Verde. Sono i colori dei campi arati e molti già seminati, che stanno affrontando l’inverno, che vedremo nella nostra escursione nelle Crete intorno a Suvignano, nota alla cronaca per essere stata una delle prime grandi confische alla criminalità organizzata fatta in una regione del Centro-Nord Italia. Oltre che un simbolo, costituisce un’importantissima vittoria della legalità, un luogo dove generare nuova ricchezza sociale e ambientale.Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Crete-Invernali.jpg
Partiremo proprio da qui, percorrendo anche un tratto di Via Francigena, sui due crinali che da un lato si affacciano sulla valle dell’Arbia e dall’altro sulle colline di Murlo, Vescovado e la Crevole, fino a arrivare alla bella Pieve di Santa Innocenza a Piana, che visiteremo all’esterno.
E se avremo fortuna assisteremo anche a un bel tramonto invernale.

per informazioni e comunicazioni: Loris (3343384342) Enea (3284251949)
tesseramento: Attenzione! chi ancora deve sottoscrivere la tessera annuale per la stagione 2021-22, al fine di agevolare le operazioni, è invitato a stampare il modulo di tesseramento e consegnarlo completamente riempito prima dell’inizio dell’escursione la mattina stessa.
ritrovo: ore 09,00 Parcheggio vicino alla Tenuta di Suvignano. Vedi qui.
in caso di annullamento: l’eventuale annullamento per maltempo o altre cause di forza maggiore verrà comunicato (anche a ridosso della partenza) su questo sito.
inizio e fine itinerario: Suvignano
dati tecnici: 16km. per circa 4h 30′ più le soste. Dislivello 300 mt.
pranzo: al sacco, provvedere in proprio.
note: non è permesso portare cani causa la presenza di greggi con cani pastore. In caso di pioggia nel giorni precedenti obbligatori scarponi alti con suola ben scolpita.
Attenzione: in prossimità dell’evento, come al solito, valuteremo condizioni meteo ed eventuali altre informazioni utili che comunicheremo sulla nostra pagina web.
Non è consentita la partecipazione ai minori neanche se accompagnati.

Consulta il regolamento completo per le escursioni oppure scaricalo in formato PDF
Consulta il regolamento escursioni in fase Covid19 oppure scaricalo in formato PDF
Scarica il modulo per l’Autocertificazione.


Mare d’inverno: da Marina di Cecina a Marina di Bibbona lungo i Tomboli 13 Febbraio 2022

NECESSARIA L’ISCRIZIONE: causa limitazioni per emergenza sanitaria, la partecipazione è limitata a 40 partecipanti, quindi sarà necessario iscriversi, entro giovedì 10/2 salvo chiusura anticipata per raggiunto limite partecipanti.
NB – Si ricorda che da gennaio 2022 per partecipare alle escursioni è necessario essere in possesso del Green Pass rafforzato . Vedi informazioni complete

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è IMG_20220203_113029-1024x461.jpg

Il trekking si svolge attraverso la riserva naturale Biogenetica dei Tomboli. Il Tombolo è una vasta fascia di vegetazione, che si estende lungo il litorale. Si tratta di una vegetazione tipicamente mediterranea, costituita da piante basse, erbacee e cespugliose, la quale lascia il posto, man mano che ci si allontana dal mare, ad una vegetazione via via sempre più alta; qui la Macchia Mediterranea costituita da lecci e pinete secolari, composte principalmente da fustaie di pini marittimi e di pini domestici, costituisce l’intera Riserva Naturale dei Tomboli.
Partenza da Marina di Cecina: parcheggio alla fine della passeggiata lungo mare (viale della Vittoria, vicino al ristorante la Capannina). Percorreremo la splendida Pineta secolare su un ampio sentiero, lungo 5 chilometri che permette di attraversarla partendo da Marina di Cecina fino a Marina di Bibbona. Arrivati alla fine dello stradone lungo la Pineta, prendiamo verso la spiaggia (Opzione 12 km. vedi sotto) per poi raggiungere – via battigia – il Forte di Marina di Bibbona, nei pressi del quale faremo la sosta pranzo.
Per il ritorno seguiremo il litorale (o tratti) lungo la spiaggia, incontrando numerose e curiose capanne costruite utilizzando rami di pino recuperati dal mare. Se siamo fortunati e la giornata lo consente, durante il viaggio di ritorno potremmo gustarci un bel tramonto sul mare.

per informazioni e comunicazioni: Loris (3343384342)
tesseramento: Attenzione! chi ancora deve sottoscrivere la tessera annuale per la stagione 2021-22, al fine di agevolare le operazioni, è invitato a stampare il modulo di tesseramento e consegnarlo completamente riempito prima dell’inizio dell’escursione la mattina stessa.
ritrovo: ore 09:30 Marina di Cecina, parcheggio davanti Rist. La Capannina. Vedi qui.
in caso di annullamento: l’eventuale annullamento per maltempo o altre cause di forza maggiore verrà comunicato (anche a ridosso della partenza) su questo sito.
inizio e fine itinerario: Marina di Cecina/Rist. La Capannina.
dati tecnici: 16 km. per circa 4h 30′ più le soste. Dislivelli inesistenti.
Opzione percorso 12 km. Chi volesse optare per una sosta pranzo più lunga potrà scegliere il percorso più breve, fermandosi prima e ritornare insieme al gruppo che rientra dal Forte.
pranzo: al sacco, provvedere in proprio.
note: Il percorso è molto facile e non ci sono dislivelli. Alcuni tratti del cammino si potranno svolgere – facoltativamente – lungo la spiaggia. Consigliate scarpe da trekking.
Attenzione: in prossimità dell’evento, come al solito, valuteremo condizioni meteo ed eventuali altre informazioni utili che comunicheremo sulla nostra pagina web.
Non è consentita la partecipazione ai minori neanche se accompagnati.

Consulta il regolamento completo per le escursioni oppure scaricalo in formato PDF
Consulta il regolamento escursioni in fase Covid19 oppure scaricalo in formato PDF
Scarica il modulo per l’Autocertificazione.


Colline Metallifere: l’anello dell’Abbazia di San Galgano 27 Febbraio 2022

NECESSARIA L’ISCRIZIONE: causa limitazioni per emergenza sanitaria, la partecipazione è limitata a 40 partecipanti, quindi sarà necessario iscriversi, entro giovedì 24/2 salvo chiusura anticipata per raggiunto limite partecipanti.
NB – Si ricorda che per partecipare alle escursioni è necessario essere in possesso del Green Pass rafforzato .Vedi informazioni complete

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è San-Galgano-1024x705.jpg

San Galgano è un’abbazia cistercense del 1200 sita ad una trentina di chilometri da Siena, nel comune di Chiusdino. Il sito è costituito dall’eremo detto Rotonda di Montesiepi e dalla grande Abbazia, caratterizzata dall’assenza del tetto.
La chiesa rispetta perfettamente i canoni della abbazie cistercensi  che dovevano sorgere lungo le più importanti vie di comunicazione, in questo caso la via Maremmana, per render più agevoli le comunicazioni con la casa madre. Erano poste vicino a fiumi, in questo caso al corso del Merse, per poterne sfruttare la forza idraulica e in luoghi boscosi o paludosi per poterli bonificare e poi sfruttarne il terreno per le coltivazioni.

Il percorso descrive un ampio giro che partendo dal parcheggio antistante l’Abbazia, abbraccia il territorio circostante che va da Frassini fin sotto il Borgo di Chiusdino. L’itinerario si sviluppa in un territorio incontaminato che si estende nella parte sud-occidentale tra le Crete Senesi e le prime propaggini nord-orientali delle Colline Metallifere della Maremma. Il paesaggio naturale è rappresentato da colline dolci e vallate ricche di boschi di lecci, castagni e ginestre.

per informazioni e comunicazioni: Loris (3343384342)
tesseramento: Attenzione! chi ancora deve sottoscrivere la tessera annuale per la stagione 2021-22, al fine di agevolare le operazioni, è invitato a stampare il modulo di tesseramento e consegnarlo completamente riempito prima dell’inizio dell’escursione la mattina stessa.
ritrovo: ore 9:30 al parcheggio per l’Eremo di Montesiepi/San Galgano (Vedi qui)
in caso di annullamento: l’eventuale annullamento per maltempo o altre cause di forza maggiore verrà comunicato (anche a ridosso della partenza) su questo sito.
inizio e fine itinerario: Parcheggio/San Galgano
dati tecnici: 15 km. per circa 4h e 30′ più le soste. Dislivello 300 mt.
pranzo: al sacco, provvedere in proprio.
note: una parte del percorso scorre su strada asfaltata non molto trafficata. In caso di pioggia nel giorni precedenti obbligatori scarponi alti con suola ben scolpita. Alla fine della camminata chi vorrà potrà visitare l’Abbazia e/o l’Eremo. Orari di visita e costi ingresso.
Attenzione: in prossimità dell’evento, come al solito, valuteremo condizioni meteo ed eventuali altre informazioni utili che comunicheremo sulla nostra pagina web.
Non è consentita la partecipazione ai minori neanche se accompagnati.

Consulta il regolamento completo per le escursioni oppure scaricalo in formato PDF
Consulta il regolamento escursioni in fase Covid19 oppure scaricalo in formato PDF
Scarica il modulo per l’Autocertificazione.


Riserva Naturale di Castelvecchio e il Poggio del Comune di San Gimignano
Con Visita Guidata alle Rovine di Castelvecchio.                             13 Marzo 2022

NECESSARIA L’ISCRIZIONE: causa limitazioni per emergenza sanitaria, la partecipazione è limitata a 40 partecipanti, quindi sarà necessario iscriversi, entro giovedì 10/3 salvo chiusura anticipata per raggiunto limite partecipanti.
NB – Si ricorda che per partecipare alle escursioni è necessario essere in possesso del Green Pass rafforzato .Vedi informazioni complete

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è IMG_20220223_150124-1024x461.jpg

La Riserva Naturale di Castelvecchio è situata nei pressi di San Gimignano e include la parte ovest del vicino Poggio del Comune, ma soprattutto lo sperone roccioso dove si trovano le suggestive rovine di Castelvecchio, importante roccaforte medievale incastonata e protetta in modo naturale dai profondi avvallamenti del Botro di Castelvecchio e Botro della Libaia. Per approfondire: http://www.castelvecchiodisangimignano.it/
L’escursione, oltre a godere di una immersione totale nel verde della riserva, ci dà la possibilità di visitare quel che resta dell’antico Borgo, accompagnati per l’occasione dal Gruppo Storico di Castelvecchio (custodi del sito) e dall’Associazione Archeologica Sangimignanese per una visita guidata “come si deve” a questo affascinante luogo.
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è IMG_20220223_144814-1024x461.jpg
L’escursione inizia nei pressi di San Donato, dove, individuata l’apposita area parcheggio, lasceremo le auto. Da qui inizieremo la camminata sul versante del Poggio del Comune.
Inizialmente affronteremo una discreta salita, a tratti ripida, e noi andremo al passo giusto, permettendo a tutti di salire tranquillamente.
CONSIGLIO: saranno molto utili i bastoncini e molto necessari gli scarponcini da trek.
Quindi prenderemo in direzione di una zona pianeggiante e aperta dove incroceremo un sentiero più ampio che arriva da nord e inizieremo a scendere verso Castelvecchio. In prossimità delle rovine ci “accamperemo” per la sosta pranzo, al termine del quale inizierà la visita guidata. A conclusione riprenderemo il sentiero che ci riporterà al punto di partenza.

per informazioni e comunicazioni: Loris (3343384342)
tesseramento: Attenzione! chi ancora deve sottoscrivere la tessera annuale per la stagione 2021-22, al fine di agevolare le operazioni, è invitato a stampare il modulo di tesseramento e consegnarlo completamente riempito prima dell’inizio dell’escursione la mattina stessa.
ritrovo: ore 9:45 parcheggio Panzani, San Donato (S.Gimignano). Vedi qui.
in caso di annullamento: l’eventuale annullamento per maltempo o altre cause di forza maggiore verrà comunicato (anche a ridosso della partenza) su questo sito.
inizio e fine itinerario: parcheggio Panzani/Inizio percorso (vedi sopra).
dati tecnici: 11 km. per circa 3h e 30′ più le soste. Dislivello 500 mt.
pranzo: al sacco, provvedere in proprio. Effettueremo la sosta pranzo nei pressi del sito di Castelvecchio.
note: prima parte del percorso in salita a tratti ripida. Scarponcini da trekking obbligatori. Consigliati i bastoncini.
Visita guidata: dopo la sosta pranzo avrà luogo la visita del sito in compagnia del Gruppo Storico di Castelvecchio (custodi del sito) e dell’Associazione Archeologica Sangimignanese. Durata visita 1h circa’. Contributo richiesto: 2 (due) euro pax.
Attenzione: in prossimità dell’evento, come al solito, valuteremo condizioni meteo ed eventuali altre informazioni utili che comunicheremo sulla nostra pagina web.
Non è consentita la partecipazione ai minori neanche se accompagnati.

Consulta il regolamento completo per le escursioni oppure scaricalo in formato PDF
Consulta il regolamento escursioni in fase Covid19 oppure scaricalo in formato PDF
Scarica il modulo per l’Autocertificazione.


Riserva Naturale di Berignone e la Foresta di Tatti 27 Marzo 2022

NECESSARIA L’ISCRIZIONE: causa limitazioni per emergenza sanitaria, la partecipazione è limitata ad un massimo di 40 partecipanti, quindi sarà necessario iscriversi, entro giovedì 24/3 salvo chiusura anticipata per raggiunto limite partecipanti.
NB – Si ricorda che per partecipare alle escursioni è necessario essere in possesso del Green Pass rafforzato .Vedi informazioni complete

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è IMG_20220309_114539-1024x461.jpg

Il percorso inizia tra i sentieri della parte Nord della Riserva Naturale di Berignonetra, una vasta area di bosco molto “wild” che segue e supera un bel corso d’acqua chiara che, scendendo lungo friabili rocce forma caratteristiche vasche a forma di pentola denominato il Botro delle Pilelle. La risalita ci porta al podere di Caprareccia e lo sguardo potrà spaziare sulle colline della Valdicecina fino a Volterra. Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è IMG_20220309_121354-1024x461.jpg
Altra caratteristica di questo luogo sono gli olivi centenari che in alcuni casi sono sorretti e appoggiati su originali muretti di pietra.
Da qui proseguiremo sul crinale su un’ampia stradella che in leggera salita ci porterà fino alla Fonte della Venella, un’area attrezzata con tavole e panche, dove sosteremo per il pranzo.
Al termine non ci resta che riprendere il cammino per la comoda strada che, dopo aver attraversando la ricca vegetazione dei boschi di Monte Soldano e del Poggio di Metato, ci ricondurrà al punto di partenza.

per informazioni e comunicazioni: Loris (3343384342)
tesseramento: Attenzione! chi ancora deve sottoscrivere la tessera annuale per la stagione 2021-22, al fine di agevolare le operazioni, è invitato a stampare il modulo di tesseramento e consegnarlo completamente riempito prima dell’inizio dell’escursione la mattina stessa.
ritrovo: ore 9:30 Dispensa di Tatti (PI). Per individuare il luogo clicca qui.
Maggiori dettagli per raggiungere il punto vedi qui.
in caso di annullamento: l’eventuale annullamento per maltempo o altre cause di forza maggiore verrà comunicato (anche a ridosso della partenza) su questo sito.
inizio e fine itinerario: Dispensa di Tatti
dati tecnici: 12 km. per circa 4h e 30′ più le soste. Dislivello mt. 400/450
pranzo: al sacco, provvedere in proprio.
note: Obbligatori scarponcini da trekking. Nella prima parte del percorso possono risultare utili i bastoncini.
Cani al seguito (sconsigliato): essendo in una Riserva c’è l’obbligo del guinzaglio.
Attenzione: in prossimità dell’evento, come al solito, valuteremo condizioni meteo ed eventuali altre informazioni utili che comunicheremo sulla nostra pagina web.
Non è consentita la partecipazione ai minori neanche se accompagnati.

Consulta il regolamento completo per le escursioni oppure scaricalo in formato PDF
Consulta il regolamento escursioni in fase Covid19 oppure scaricalo in formato PDF
Scarica il modulo per l’Autocertificazione.


Anello della Grancia: Serre di Rapolano e dintorni 10 aprile 2022

NECESSARIA L’ISCRIZIONE: causa limitazioni per emergenza sanitaria, la partecipazione è limitata ad un massimo di 40 partecipanti, quindi sarà necessario iscriversi, entro giovedì 7/4 salvo chiusura anticipata per raggiunto limite partecipanti.
NB – Si ricorda che per partecipare alle escursioni è necessario essere in possesso del Green Pass rafforzato .Vedi informazioni complete

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è la-campagna-di-rapolano-terme.jpg

Arroccato su una collina a ridosso delle valli del Sentino e Ombrone, troviamo il borgo di Serre di Rapolano, custode della GRANCIA, appartenuta all’Ospedale di Santa Maria della Scala. Da qui ci incammineremo verso Rapolano Terme attraversando campi e oliveti che andavano a rifornire la Grancia. Inizialmente dovremo superare un breve tratto di asfalto e dopo riprenderemo la strada bianca che ci porterà verso la zona Termale, arrivando quindi alle Terme di San Giovanni, dove faremo una piccola sosta. Costeggeremo le Terme e il sito archeologico di Campo ai Muri, insediamento Etrusco e le vecchie Cave del famoso Travertino. Risaliremo poi verso Rapolano Terme, dove ci fermeremo per la pausa pranzo. Al termine riprenderemo il cammino alla volta di Serre, passando dal Poggio di Santa Cecilia con una comoda strada bianca in leggera salita ombreggiata. Più avanti una leggera discesa tra il bosco ci riporterà verso Serre di Rapolano, chiuderemo così l’anello ritornando al punto di partenza.
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Granaione_1_Serre_di_Rapolano-1024x682.jpg
Al termine della camminata sarà possibile visitare il caratteristico borgo di Serre di Rapolano e, per chi lo desidera anche il Museo dell’Antica Grancia e dell’Olio. Orario visite fino alle 18,00 – Ingresso libero. 

 

per informazioni e comunicazioni: Roberto 330880169 – Loris 3343384342
tesseramento: Attenzione! chi ancora deve sottoscrivere la tessera annuale per la stagione 2021-22, al fine di agevolare le operazioni, è invitato a stampare il modulo di tesseramento e consegnarlo completamente riempito prima dell’inizio dell’escursione la mattina stessa.
ritrovo: ore 9:30 a Serre di Rapolano, parcheggio in via dell’Orlo, vicino al Teatro. Vedi qui
in caso di annullamento: l’eventuale annullamento per maltempo o altre cause di forza maggiore verrà comunicato (anche a ridosso della partenza) su questo sito.
inizio e fine itinerario: Serre di Rapolano (punto di ritrovo).
dati tecnici: 15 km. per circa 5 h più le soste. Dislivello mt. 300
pranzo: al sacco, provvedere in proprio.
note: Obbligatori scarponcini da trekking.
Attenzione: in prossimità dell’evento, come al solito, valuteremo condizioni meteo ed eventuali altre informazioni utili che comunicheremo sulla nostra pagina web.
Non è consentita la partecipazione ai minori neanche se accompagnati.

Consulta il regolamento completo per le escursioni oppure scaricalo in formato PDF
Consulta il regolamento escursioni in fase Covid19 oppure scaricalo in formato PDF
Scarica il modulo per l’Autocertificazione.

Da Monteroni a Siena sulla via Francigena (con trasporto in Treno) 24 aprile 2022
Consultare le Indicazioni Organizzative sotto riportate.
————–       ATTENZIONE Escursione ANNULLATA.
Viste le previsioni meteo e anche la lunghezza del percorso, abbiamo deciso di ANNULLARE la camminata. Rimandiamo l’escursione a data da definire e sarà nostra cura avvisarvi al momento che la riproporremo di nuovo.

Prenotazione Obbligatoria: la partecipazione è limitata ad un massimo di 40 partecipanti, quindi sarà necessario iscriversi, entro giovedì 21/4 salvo chiusura anticipata per raggiunto limite partecipanti.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Francigena-Siena-14.jpg

Una tappa importante, panoramica e molto frequentata della Via Francigena, che però percorreremo in senso inverso a causa della scarsità, nei giorni festivi, di mezzi pubblici per il rientro.
Arrivati alla stazione di Monteroni, faremo una breve visita per vedere il vecchio mulino fortificato con la gora ancora funzionante, e l’esterno della Tabaccaia (dietro la stazione, ci passiamo proprio accanto), centro di lavorazione del tabacco prodotto nella zona fino al 2005, in passato una delle più importanti d’Europa.
Si sale quindi con la strada asfaltata (1,5 km) verso il crinale sulla Francigena e si percorre tutta la valle dell’Arbia fino a arrivare a Cuna. Qui faremo una visita alla Grancia del S.Maria della Scala, un tempo magazzino dei cereali coltivati in zona, con all’interno la bella scala che era percorribile anche dai muli carichi. A Cuna è anche possibile rifornirsi di acqua.
Dopo Tressa il percorso inizia a salire, con alcuni brevi strappi più ripidi. Faremo una breve deviazione a sinistra sul poggio di Croce al Pino, dove c’è un bel panorama a 360° sulla valle dell’Arbia, il Monte Amiata e il Chianti. Si passa accanto alla Torre dei Pomodori, un tempo sede di un conservificio e ora monumento di archeologia industriale.
Arrivati alla periferia di Siena il percorso è tutto su asfalto e attraversa il centro città. Passando accanto alla bella Certosa di Maggiano è possibile affacciarsi per vedere il chiostro interno.
Il percorso, da stazione a stazione, è lungo 21 km con 500 m di dislivello salita e discesa, e se non c’è fango può essere fatto anche con scarponcini leggeri. In località Renaccio c’è un altro punto di rifornimento acqua.

 

———-  INDICAZIONI ORGANIZZATIVE: (Orario treno, Biglietto, Parcheggio)
Il percorso (non è ad “anello”!) inizia da Monteroni d’Arbia e termina a Siena, quindi possiamo/dobbiamo organizzarci per raggiungere Monteroni d’Arbia.

Noi proponiamo la soluzione sotto riportata, utilizzando il Treno, negli orari indicati.
— Al mattino è possibile prendere il treno per Monteroni D’Arbia:
a) – da Poggibonsi (ore 9.15) – Forse a Siena bisogna cambiare. Chiedere !
b) – da Siena  (ore 9.43).
Entrambe le corse arrivano alla stazione di Monteroni d’Arbia alle ore 9,59
— Nel pomeriggio, al termine della camminata, cioè arrivati a Siena (stazione FFSS) possiamo rientrare con l’auto lasciata a Siena in mattinata, oppure prendere il treno per ritornare a Poggibonsi
— BIGLIETTO TRENO.
Ogni partecipante dovrà acquistare autonomamente il proprio biglietto, eventuale ritorno compreso. Alla Stazione FFSS di Siena c’è lo sporetello/ biglietteria. A Poggibonsi la biglietteria è automatizzata. I biglietti si possino fare anche on-line o anche presso alcune agenzie di viaggio locali e/o tabaccherie.
— PARCHEGGIO.
Per chi parte da Poggibonsi, ampio parcheggio vicino alla stazione.

A Siena è possibile lasciare l’auto al parcheggio a pagamento del centro commerciale, ingresso dalla galleria per il centro venendo da nord, (costo 2 €/giorno) oppure al parcheggio libero del palazzetto Mens Sana, a circa 600 metri dalla Stazione FFSS.

per informazioni e comunicazioni: Loris (3343384342)
tesseramento: Attenzione! chi ancora deve sottoscrivere la tessera annuale per la stagione 2021-22, al fine di agevolare le operazioni, è invitato a stampare il modulo di tesseramento e consegnarlo completamente riempito prima dell’inizio dell’escursione la mattina stessa.
ritrovo: ore 9,59 (arrivo treno da Siena) alla Stazione FFSS Monteroni D’Arbia.
Al mattino è possibile prendere il treno per Monteroni D’Arbia:
– da Poggibonsi (ore 9.15) – da Siena  (ore 9.43).
Entrambe le corse arrivano alla stazione di Monteroni d’Arbia alle ore 9,59
in caso di annullamento: l’eventuale annullamento per maltempo o altre cause di forza maggiore verrà comunicato (anche a ridosso della partenza) su questo sito.
inizio itinerario: Stazione FFSS di Monteroni D’Arbia
fine itinerario:
Stazione FFSS di Siena
dati tecnici: 21 km. per circa 7 ore più le soste. Dislivello mt. 500. Percorso facile, senza particolari difficoltà.
pranzo: al sacco, provvedere in proprio.
note: Obbligatori scarponcini da trekking.
Attenzione: in prossimità dell’evento, come al solito, valuteremo condizioni meteo ed eventuali altre informazioni utili che comunicheremo sulla nostra pagina web.
Non è consentita la partecipazione ai minori neanche se accompagnati.

Nuovo REGOLAMENTO in fase di revisione.
Consulta il regolamento completo per le escursioni oppure scaricalo in formato PDF
Consulta il regolamento escursioni in fase Covid19 oppure scaricalo in formato PDF
.


Valdera: Peccioli e l’anello dei Giganti 8 maggio 2022

Escursione CONFERMATA. In caso di maltempo sarà possibile accorciare il percorso. Aggiornamento sabato 7/5 – ore 14,00

Prenotazione Obbligatoria: per il momento la partecipazione è limitata ad un massimo di 40 partecipanti, quindi sarà necessario iscriversi, entro giovedì 5 Maggio salvo chiusura anticipata per raggiunto limite partecipanti.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 3-1024x426.jpeg

Percorso ad anello che si snoda tutto intorno al paese di Peccioli. Dal parcheggio discendiamo verso il letto del fiume Era per seguirne il percorso per un bel tratto. Poi attraverso alcune strade bianche attraverseremo diversi Poderi intorno alla campagna di Peccioli. Proseguiremo seguendo l’andamento altalenante delle colline ed apprezzeremo il paesaggio agricolo con i tanti casolari abitati dai mezzadri del tempo che fu, fino ad arrivare al bosco del Podere Ortaglia. Raggiungeremo quindi la Chiesa della Madonna delle Serre, ricca di storia e punto di riferimento della comunità contadina che abitava questi casolari: comunità autonoma e distinta rispetto a quella dei vicini “cittadini“ pecciolesi. Rientriamo nell’anello delle Serre che ci riporta al Parco dell’Anfiteatro. Qui e dentro Peccioli potremo ammirare le numerose installazioni artistiche e, dalla terrazza panoramica ci godremo il paesaggio con parte del percorso appena fatto.Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 5-1024x461.jpeg

per informazioni e comunicazioni: Federico (3393873633) 
tesseramento: Attenzione! chi ancora deve sottoscrivere la tessera annuale per la stagione 2021-22, al fine di agevolare le operazioni, è invitato a stampare il modulo di tesseramento e consegnarlo completamente riempito prima dell’inizio dell’escursione la mattina stessa.
ritrovo: ore 9,30 presso il parcheggio dell’Anfiteatro (Str. Vicinale delle Serre, 11 – Peccioli/PI). Nei pressi della Stazione dei Carabinieri in via della Resistenza. Vedi qui.
in caso di annullamento: l’eventuale annullamento per maltempo o altre cause di forza maggiore verrà comunicato (anche a ridosso della partenza) su questo sito.
inizio e fine itinerario: parcheggio dell’Anfiteatro/Peccioli
dati tecnici: 16,5 km. circa per quasi 5h, più le soste. Dislivello 450 m.
pranzo: al sacco, provvedere in proprio.Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 4-1024x461.jpeg
note: scarponcini da trekking obbligatori (possibili guadi), vestiario adeguato e scorta d’acqua adeguata alla stagione calda. Non si incontrano fonti di acqua.
Attenzione: in prossimità dell’evento, se ci saranno variazioni di programma dovute a condizioni meteo e/o altre informazioni utili, saranno comunicate sulla nostra pagina web.
Non è consentita la partecipazione ai minori neanche se accompagnati.

Nuovo REGOLAMENTO in fase di revisione.
Consulta il regolamento completo per le escursioni oppure scaricalo in formato PDF
Consulta il regolamento escursioni in fase Covid19 oppure scaricalo in formato PDF


Crete Senesi: percorso dei vecchi poderi 22 maggio 2022

Prenotazione Obbligatoria: per il momento la partecipazione è limitata ad un massimo di 40 partecipanti, quindi sarà necessario iscriversi, entro giovedì 19 Maggio salvo chiusura anticipata per raggiunto limite partecipanti.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Crete-Senesi-05.jpg

Anello panoramico nel cuore delle Crete Senesi che passa da molti dei vecchi poderi più importanti della zona, quasi tutto su crinale, immerso nel verde dei campi di grano primaverili caratteristici per le loro bizzarre ondulazioni.
Un tempo chiamate “Deserto di Accona” le Crete sono oggi il granaio di Siena, dove viene prodotto grano toscano di altissima qualità richiesto anche da grandi marchi. Il nostro percorso attraversa anche la Strada delle Biancane, considerata una delle più belle del territorio, fino ad arrivare a Poggio Casacce (punto panoramico a 360°) dove c’è il Site Transitoire, opera discussa dell’artista francese Jan-Paul Philippe. Da qui è possibile vedere un bellissimo tramonto sulle Crete con Siena nello sfondo. Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Crete-Senesi-06.jpg

Si percorre anche un tratto della Via Lauretana, un nuovo cammino recentemente riscoperto e valorizzato, che nell’antichità collegava Siena con Cortona.

 

per informazioni e comunicazioni: Federico (3393873633) – Loris (3343384342)
tesseramento: Attenzione! chi ancora deve sottoscrivere la tessera annuale per la stagione 2021-22, al fine di agevolare le operazioni, è invitato a stampare il modulo di tesseramento e consegnarlo completamente riempito prima dell’inizio dell’escursione la mattina stessa.
ritrovo: ore 9,30 parcheggio Mucigliani, poco prima del paese sulla destra. Vedi qui
Per arrivare a Mucigliani: dalla Siena-Bettolle si esce a Taverne d’Arbia e si prende la SS Lauretana direzione Asciano. Il bivio per Mucigliani è dopo circa 5 km a sinistra.
in caso di annullamento: l’eventuale annullamento per maltempo o altre cause di forza maggiore verrà comunicato (anche a ridosso della partenza) su questo sito.
inizio e fine itinerario: Mucigliani, parcheggio sterrato poco prima del paese a destra
dati tecnici: poco più di 19 km. per circa 5 h e  più le soste. Dislivello mt. 500 fra salite e discese.
pranzo: al sacco, provvedere in proprio. Abbondante scorta d’acqua.
note: Obbligatori scarponcini da trekking. Il percorso e quasi tutto su strade bianche e qualche tratto di asfalto e con frequenti saliscendi. Il percorso è facile, nonostante la lunghezza, ma la differanza la potrebbe fare il caldo che in questo periodo incomincia a farsi sentire. Conviene portare abbondante scorta di acqua: almeno 2 litri o più a testa. Abbigliamento adeguato (cappello e creme protezione solare).
Ricordiamo che nelle Crete gli alberi scarseggiano o non ce ne sono affatto !
Non è possibile portare cani a seguito per la presenza di greggi.
Attenzione: in prossimità dell’evento, come al solito, valuteremo condizioni meteo ed eventuali altre informazioni utili che comunicheremo sulla nostra pagina web.
Non è consentita la partecipazione ai minori neanche se accompagnati.

Consulta il regolamento completo per le escursioni oppure scaricalo in formato PDF
Consulta il regolamento escursioni in fase Covid19 oppure scaricalo in formato PDF
Scarica il modulo per l’Autocertificazione.


Appennino Tosco-Emiliano: il Monte Gennaio 5 giugno 2022

NECESSARIA L’ISCRIZIONE: causa limitazioni per emergenza sanitaria, la partecipazione è limitata ad un massimo di 40 partecipanti, quindi sarà necessario iscriversi, entro giovedì …. salvo chiusura anticipata per raggiunto limite partecipanti.
NB – Si ricorda che per partecipare alle escursioni è necessario essere in possesso del Green Pass rafforzato .Vedi informazioni complete

per informazioni e comunicazioni:
tesseramento: Attenzione! chi ancora deve sottoscrivere la tessera annuale per la stagione 2021-22, al fine di agevolare le operazioni, è invitato a stampare il modulo di tesseramento e consegnarlo completamente riempito prima dell’inizio dell’escursione la mattina stessa.
ritrovo: ore -:–
in caso di annullamento: l’eventuale annullamento per maltempo o altre cause di forza maggiore verrà comunicato (anche a ridosso della partenza) su questo sito.
inizio e fine itinerario:
dati tecnici: km. per circa – h e –‘ più le soste. Dislivello mt. —
pranzo: al sacco, provvedere in proprio.
note: Obbligatori scarponcini da trekking.
Attenzione: in prossimità dell’evento, come al solito, valuteremo condizioni meteo ed eventuali altre informazioni utili che comunicheremo sulla nostra pagina web.
Non è consentita la partecipazione ai minori neanche se accompagnati.

Consulta il regolamento completo per le escursioni oppure scaricalo in formato PDF
Consulta il regolamento escursioni in fase Covid19 oppure scaricalo in formato PDF
Scarica il modulo per l’Autocertificazione.


Pitigliano e le vie Cave 19 giugno 2022

NECESSARIA L’ISCRIZIONE: causa limitazioni per emergenza sanitaria, la partecipazione è limitata ad un massimo di 40 partecipanti, quindi sarà necessario iscriversi, entro giovedì …. salvo chiusura anticipata per raggiunto limite partecipanti.
NB – Si ricorda che per partecipare alle escursioni è necessario essere in possesso del Green Pass rafforzato .Vedi informazioni complete

per informazioni e comunicazioni:
tesseramento: Attenzione! chi ancora deve sottoscrivere la tessera annuale per la stagione 2021-22, al fine di agevolare le operazioni, è invitato a stampare il modulo di tesseramento e consegnarlo completamente riempito prima dell’inizio dell’escursione la mattina stessa.
ritrovo: ore -:–
in caso di annullamento: l’eventuale annullamento per maltempo o altre cause di forza maggiore verrà comunicato (anche a ridosso della partenza) su questo sito.
inizio e fine itinerario:
dati tecnici: km. per circa – h e –‘ più le soste. Dislivello mt. —
pranzo: al sacco, provvedere in proprio.
note: Obbligatori scarponcini da trekking.
Attenzione: in prossimità dell’evento, come al solito, valuteremo condizioni meteo ed eventuali altre informazioni utili che comunicheremo sulla nostra pagina web.
Non è consentita la partecipazione ai minori neanche se accompagnati.

Consulta il regolamento completo per le escursioni oppure scaricalo in formato PDF
Consulta il regolamento escursioni in fase Covid19 oppure scaricalo in formato PDF
Scarica il modulo per l’Autocertificazione.