Inaugurazione Sede: sabato 10 dicembre

Sabato 10 dicembre, presso la Casa del Popolo di Colle Val D’Elsa inaugureremo la nuova Sede e Soci e amici sono calorosamente invitati all’evento.

Inizieremo alle 17,00 e saremo presenti fino alle 19,30. Sarà un buon motivo per farvi conoscere la nostra piccola Sede e per fare due chiacchiere sui nostri programmi e sulle prossime attività e naturalmente sarete accolti da un buffet e brindisi di benvenuto.

Vi aspettiamo, dove solitamente effettuiamo le nostre Proiezioni di Viaggio: al 1° piano della Casa del Popolo, in piazza Unità dei Popoli 1 a Colle Val D’Elsa.
inaugurazione

Tanta gente sulla Via Francigena

La nuova stagione è da poco ripartita e abbiamo voluto iniziare il programma dei nostri Trekking percorrendo un piccolo pezzo della Via Francigena: da Gambassi a Siena.
Quattro tappe, quelle che attraversano i nostri territori, fra le più belle dell’intera Via Francigena.
Abbiamo iniziato Domenica 9 Ottobre da Gambassi Terme a San Gimignano e, nonostante il tempo incerto, abbiamo avuto una bella partecipazione. La tappa ha destato interesse ed è stata apprezzata dai partecipanti, soprattutto da coloro che non conoscevano questo percorso.

Domenica 23 ottobre si è svolta la seconda tappa: da San Gimignano a Colle Val D’Elsa.
Ancora una volta abbiamo dovuto affrontare l’incertezza del tempo, però siamo rimasti sorpresi del gran numero di partecipanti che si sono presentati all’appuntamento. Molti di più della tappa precedente.
Sul percorso era possibile vedere una lunga e vivace processione avanzare lungo sentieri e stradelli, attraversare campi e boschi, qualche fosso e un piccolo guado, che non ha opposto resistenza all’attraversamento.
Un paio di scarponcini disastrati e sostituiti “in corsa” con un’operazione da manuale e quattro gocce di pioggia nella valle dei Foci (durata 20’) sono stati le uniche seccature, ma il cammino non si è arrestato e dopo un po’ di fastidio è ritornato il buonumore e la marcia è proseguita. Quando abbiamo attraversato Quartaia sembrava una mezza invasione. Qualcuno si è affacciato alla finestra altri ci guardavano incuriositi …eravamo davvero tanti. Poi fino a destinazione: Fabbrica, le Vene e quindi Gracciano.
Ora ci aspetta la terza tappa: da Gracciano a Monteriggioni.
Ci vediamo domenica 6 novembre !  

gruppo-2a-tappa-francigena

fila-trek

ANTARTIDE: ricercatori dell’Università di Siena scoprono foresta fossile

Vi ricordate la bellissima serata sull’Antartide del maggio scorso?
Gianluca Cornamusini, che ci aveva proposto quella proiezione, quest’inverno è ritornato in Antartide partecipando alla trentunesima Spedizione italiana del Programma Nazionale Ricerche in Antartide e insieme ad un gruppo di ricercatori dell’Università di Siena hanno individuato una foresta fossile risalente a circa 230 – 250 milioni di anni fa.
Dell’eccezionale scoperta ne avevano parlato i giornali al rientro della spedizione in Italia, e qualche giorno fa a Geo & Geo (su RaiTRE) è andato in onda un servizio con una breve intervista a Gianluca che vi proponiamo.
Aspettiamo Gianluca con nuove immagini e con il seguito di questa storia che ci appassiona.

Clicca qui per vedere il servizio.

Dopo aver cliccato per vedere il servizio è necessario cliccare a lato su 1 39 32 : L’Antartide (Puntata del 28.01.2016)

gruppo AntartideParteicolare tronco fossile

Tronco fossile

Assemblea dei Soci



Ricordiamo che giovedì 28 gennaio alle ore 21,30 presso il Circolo Buenavista, via Mastrobono 2 – Le Grazie si terrà l’ Assemblea Ordinaria della nostra Associazione e tutti i soci sono inviati a partecipare.
___________________________________________

.Convocazione assemblea dei Soci

                                          GIROGRAFANDO il MONDO

Con la presente si comunica che il giorno giovedì 28 gennaio 2016 alle ore 21,00, in prima convocazione, ed alle ore 21,30 in seconda convocazione, presso il Circolo ARCI “Buenavista” , via Mastrobono 2 Le Grazie a Colle Val D’Elsa, è convocata l’assemblea ordinaria di GIROGRAFANDO IL MONDO.

ORDINE DEL GIORNO

1. Resoconto delle attività svolte nella stagione 2014-2015 e relativa approvazione del rendiconto economico e finanziario consuntivo.
2. Programmazione delle attività ed iniziative per la stagione 2015-2016.
(Ricerca, discussione e proposte).
3. Varie ed eventuali.

Si ricorda che a norma dello Statuto dell’Associazione possono partecipare e hanno diritto di voto tutti i Soci iscritti entro 20 Dicembre 2015 in regola con il pagamento della quota associativa annuale.
Data l’importanza che riveste questa assemblea, si raccomandano presenza e puntualità.

Colle di Val D’Elsa 12.01.2016

assemblea Mani

Convenzione Decathlon – Comunicazione di servizio ai nostri Soci

A proposito della nostra convenzione con il negozio Decathlon di Colle Val D’Elsa (in scadenza a fine anno) abbiamo bisogno dell’aiuto dei nostri associati.

Dovreste comunicarci con la massima urgenza, il numero della vostra carta Decathlon, se ne siete in possesso (il numero inizia con 2090…..). Comunicatelo via mail a girografando@gmail.com oppure con un SMS al 3343384342 e poi provvederemo ad associarla alla nostra tessera.

Se invece ancora non avete la carta fedeltà, vi consigliamo di farla perché dà diritto ad una serie di vantaggi ed è gratuita. Ricordatevi però di richiedere che venga associata a Girografando il Mondo.

Così facendo, oltre ai vantaggi della carta, otterrete anche uno sconto del 5% per l’acquisto di tutti i prodotti del reparto montagna, escursionismo, neve e alpinismo/arrampicata, senza nessuna limitazione, almeno fino alla fine dell’anno.

Vi chiediamo di aiutarci a realizzare questa operazione in breve tempo affinché si possa giungere ad una proroga della nostra convenzione anche per il 2016.
Grazie per la collaborazione !

 

Giovedì 28 maggio – Assemblea di Girografando il Mondo

CONVOCAZIONE DELL’ASSEMBLEA DEI SOCI

Con la presente si comunica che il giorno giovedì 28 maggio 2015 alle ore 21,00, in prima convocazione, ed alle ore 21,30 in seconda convocazione, presso la Saletta della Casa del Popolo in Piazza Unità dei Popoli 1 a Colle Val D’Elsa, è convocata l’assemblea ordinaria di GIROGRAFANDO IL MONDO.

ORDINE DEL GIORNO
• 1. Elezioni del Consiglio Direttivo
• 2. Varie ed eventuali.

Si ricorda che a norma dello Statuto dell’Associazione possono partecipare e hanno diritto di voto tutti i Soci maggiorenni iscritti entro il 7 Maggio u.s. in regola con il pagamento della quota associativa annuale.

Data l’importanza che riveste l’assemblea, si raccomandano la massima presenza e puntualità.

Da oggi 15 novembre: catene a bordo o pneumatici invernali.

Anche se le temperature sono bel al di sopra delle medie del periodo, dal 15 novembre fino al 15 aprile 2014, sono operative su tutto il territorio della Regione Toscana le ordinanze che impongono la circolazione con pneumatici invernali montati o catene a bordo.

Se ne ricordi anche chi parteciperà alle nostre prossime iniziative:

Domenica 17   Trekking nel CHIANTI – L’anello di Fonterutoli
Giovedì 21       Proiezione di Viaggio – Bretagna e Normandia

“W di Walter”: il film a 2 anni dalla scomparsa di Bonatti.

E’ stato un grande alpinista, una leggenda, ma era soprattutto un grande, una persona vera e ci  piace ricordarlo a due anni dalla sua scomparsa.
Oggi a Trento ci sarà l’anteprima del film sulla vita dell’alpinista noto come il “figlio del Monte Bianco”.
Il film si intitola “W di Walter” ed è realizzato dalla compagna di una vita Rossana Podestà con numerosi video inediti del grande alpinista con la regia di Paola Nessi. Per saperne di più.

 

La più grande spedizione italiana in Asia, un secolo dopo.

Estate 1913: parte l’imponente missione italiana sul Karakorum. Una carovana di 250 portatori che si snoda come un serpente per 2.000 km.
Nella fotografia: Filippo De Filippi, ultimo a destra, con il duca degli Abruzzi, seduto a sinistra.

Gli esploratori che fecero l’impresa

È trascorso un secolo dalla spedizione di Filippo De Filippi nella catena del Karakorum. Il chirurgo torinese, appassionato di montagna e compagno del Duca degli Abruzzi in molte sue imprese, nell’estate del 1913 salpò con un piroscafo dal porto di Marsiglia alla volta di Bombay (Mumbai); l’obiettivo era quello di attraversare l’intera catena montuosa. Tra l’agosto di quell’anno e il dicembre del 1914 De Filppi guidò un gruppo di esploratori e studiosi di scienze geografiche dal Kashmir, superando il Baltistan, poi il Ladakh per giungere nel Turkestan russo e da lì rientrare in Europa.

L’impresa degli esploratori italiani fu un’opera dai grandi numeri: 235 casse di materiale trasportato da una carovana di 200-250 portatori che si snodò come un serpente per 2.000 chilometri. La carovana superò territori  aridi e scabrosi, valli puntellate da oasi o percorse da fiumi impetuosi, ghiacciai e passi immersi nella neve, attraversando il Karakorum da sud a nord.

Il progetto ebbe il costo di (ben) 250.000 lire, che De Filippi ottenne dal Re d’Italia e da istituti come l’Accademia dei Lincei, la Reale Società Geografica, il Governo dell’India, e perfino la Royal Society di Londra.

L’esplorazione della “dimora delle nevi” era alimentata da un autentico interesse scientifico. De Filippi ambiva a chiudere i molti capitoli aperti sulla geografia dell’immensa catena montuosa asiatica, per farlo portò con sè esperti (e strumenti delicatissimi) con cui studire la gravità ed il magnetismo terrestri, la radiazione solare, la circolazione atmosferica, la geologia e la geomorfologia ed, infine, per tracciare gli ultimi limiti topografici di una regione himalayana in gran parte ancora abbozzata sulle carte geografiche.

La spedizione rimpatriò il 18 dicembre del 1914. Lo scoppio della Prima Guerra Mondiale stava ridisegnando le frontiere dei Paesi europei e le scoperte dei nuovi confini orografici del Karakorum non erano certo una priorità. La spedizione geografica, i 17 volumi di studi, e le 4.000 fotografie, vennero quindi quasi scordati, complice un secondo conflitto mondiale. Tanto che i diari di De Filippi andarono perduti insieme a molte fotografie storiche.

Una delle esplorazioni geografiche più importanti della storia moderna del nostro paese sarebbe dunque rimasta ancora a lungo nell’ombra. Il recente ritrovamento dei diari presso l’Istituto di Geografia dell’Università degli Studi di Firenze, con la partecipazione del comitato Ev-K2-CNR, della Società Geografica Italiana e della Società di Studi Geografici di Firenze ha però (fortunatamente) riportato alla luce l’impresa di De Filippi.

Da National Geographic Italia