La nostra storia

Sono ormai passati più di 30 anni da quando è iniziata l’avventura di  Girografando il  Mondo.
La decisione di organizzare le proiezioni era nata quasi per gioco, scaturiva dalle richieste di amici e parenti di mostrar loro i luoghi lontani, insoliti, talvolta mitici, che eravamo riusciti a visitare.

Allora non era molto diffusa l’usanza di viaggiare al di fuori delle rotte turistiche più comuni. Gli operatori turistici non trattavano destinazioni remote e difficili, bisognava andarci di propria iniziativa, accettando qualche rischio e molti compromessi. Per questo i nostri viaggi  suscitavano curiosità, avevano qualcosa di  insolito e di esotico che oggi, con la pratica di massa del viaggio, hanno in parte perduto.
Adesso le cose sono molto cambiate: si può andare quasi dovunque con la sola esclusione di qualche zona di guerra e, quasi sempre, anche mantenendo standard di comodità europei. Volendo si può salire anche in cima all’Everest (praticamente basta pagare e ti ci portano!).
Ciò che fa la differenza rimane il modo in cui si viaggia.  Di fronte alla possibilità di raggiungere qualunque luogo mantenendo le proprie abitudini, lasciando ogni problema pratico ad un’organizzazione che ti isola dalla realtà locale e che può rendere l’esperienza totalmente vuota preferiamo considerare il viaggio un’ occasione per conoscere davvero paesi e culture, provare a vedere le cose con altri occhi  e se questo significa sopportare anche qualche disagio e rinunciare a qualche comodità, per noi ne vale la pena.

La nostra avventura ebbe inizio nell’aprile del 1986 (per la cronaca, proiettammo una serie di diapositive sul Ladakh). Eravamo pochi, tre o quattro tra Colle e Siena, uniti da questa passione quando, in seguito alle numerose richieste di serate fra amici e parenti, pensammo di proporre  proiezioni aperte a tutti. La scommessa riuscì, alle nostre serate si presentavano più meno una ventina di persone soprattutto da Siena e dalla provincia, ma anche da fuori (Firenze, Volterra e talvolta da più lontano).
All’inizio, i nostri appuntamenti venivano pubblicizzate spargendo la voce, telefonando ad amici e parenti, si distribuivano volantini e le serate venivano segnalate con mesi di anticipo anche sul giornalino di Avventure nel Mondo a cui molti di noi facevamo e fanno tuttora riferimento per i loro viaggi.
Allora eravamo ospiti della Pubblica Assistenza di Colle e lo siamo stati per molto tempo (con passaggi anche alla Palestra in Conchina e al Centro D. Ciani). Da circa 12 anni svolgiamo le nostra attività presso la Biblioteca Comunale di Colle Val D’Elsa, ed è anche grazie alla disponibilità di questa struttura che abbiamo potuto ampliare le nostre iniziative, crescere di numero e suscitare sempre più interesse.

In collaborazione con la Biblioteca comunale abbiamo aderito a varie iniziative. Tra le più importanti quella promossa dalla Regione e dalle Biblioteche Toscane nel novembre del 2003, in occasione del  V° centenario del viaggio di Amerigo Vespucci, quando proponemmo una mostra fotografica e una serata speciale di proiezione sul continente americano che riempì la sede della Biblioteca: oltre 100 presenze, per quei tempi un successo insperato.
Abbiamo partecipato a tutte le edizioni di LiberaCollArte, con mostre fotografiche e proiezioni di viaggio. Alcuni dei fotografi che nelle ultime edizioni della manifestazione hanno esposto le loro foto, sono passati dai nostri corsi di Fotografia.

Fino al 2011 tutto questo è stato fatto in modo spontaneo e grazie all’impegno costante di pochi. Il 2011, prendendo a pretesto il 150° compleanno dell’Italia è anche il nostro 25°, ci è sembrato il momento giusto per darci una  forma organizzativa regolare e una struttura più funzionale, in modo da poter proporre anche nuove attività. Nonostante il buon riscontro ottenuto fino a questo punto con mezzi più o meno rudimentali, crediamo che ci sia un’ampia area d’interesse ancora da raggiungere, quindi d’ora in poi ci potete trovare anche su Facebook e Twitter, e ovviamente qui sul nostro sito web.
In questa nuova veste confidiamo anche nell’impegno e nella collaborazione che altri appassionati Girografi vorranno dedicare alla vita dell’Associazione, aiutandoci a migliorare ed ampliare le nostre proposte.
Su queste pagine troverete informazioni su tutte le nostre iniziative e potrete commentarle, potrete usarlo per comunicare con noi e richiedere informazioni, ma potrete anche proporci nuove iniziative, magari collaborando voi stessi a realizzarle, suggerirci siti e consigli utili per chi viaggia, eventi, consigli di lettura, informazioni di ogni genere purché attinenti ai viaggi e alla fotografia. Ci piacerebbe che il sito non rimanesse solo uno strumento per informare ma un luogo di incontro per fare qualcosa insieme.
Noi ce la mettiamo tutta, abbiamo bisogno del vostro aiuto e delle vostre critiche.
Se le cose si fanno con passione, e se incontriamo altri che condividono le  nostre passioni,  portarle avanti insieme sarà più facile e più piacevole. Questa è l’idea che ci accompagna da sempre.
Comunque anche se le nuove tecnologie hanno tanti vantaggi, e glieli riconosciamo tutti, noi siamo sempre molto affezionati al vecchio sistema: stare insieme dal vivo a raccontarci storie di viaggi.